giovedì 10 maggio 2012

I privilegi del cazzo


C'è chi si riempie la bocca dei privilegi dell'essere uomo.
"Cerca di essere più fine"
"Anche tu"
"Che c'entra, io sono un uomo.
"Rifai il letto, anche se lo faccio meglio di te".
"Beh, allora rifallo tu"
"Eh no, io sono un uomo".
"Andrò di fiore in fiore, è primavera"
"Allora anch'io troverò un altro da scopare"
"No, tu sei donna".
Per alcuni avere l'uccello comporta una serie di privilegi,
o quantomeno questo è quello che pensano alcuni uomini.
Ma svegliaaaaa! :DD
O feminismo està a passar por aqui!
Lessi su un muro a Lisbona...
 


5 commenti:

kermitilrospo ha detto...

non è un problema di femminismo, ma di mammismo: la mamma fa tutto in casa per il suo bambino e gioca solo col pisello di papà... poi il bambino cresce e si aspetta di trovare la mammina in ogni donna!

PS: il letto si può anche evitare di rifarlo tutte le mattine... a casa mia lo abbiamo sperimentato si rifà il letto solo quando si cambiano le lenzuola :D

buona giornata!

Bionda ha detto...

Il momento peggiore è quando si decide di avere figli!
Ci saranno le promesse del prima,
"vedrai sarò presente!" "non ti preoccupare me ne occuperò anche io!"
e poi...
poi ti accorgi che avrai la gestione della casa, la gestione dei figli....e sicuramente dato che non fai nient'altro, devi anche lavorare!!
ma lui sarà sempre più stanco di te quando tornerà a casa!!
Donne prendete posizione prima che succeda tutto questo!!

ehm si ok a casa mia è così!! ;(

B.

Anonimo ha detto...

Una breve storia dell'umanità:
In origine la struttura sociale degli umani era matriarcale.
Le donne facevano i figli e le donne avevano il controllo.
La divinità era donna, poichè è nella generazione del divino che si evidenzia il sacro.
Poi l'umanità è divenuta stanziale.
La dea della fertilità è passata in secondo piano
Era più importante la forza per tirare l'aratro e per difendere i campi dagli invasori.
La divinità è diventata UOMO.
E la donna è stata, mi si passi il francesismo, inculata, ahimé, in senso soprattutto metaforico.
Oggi, in un certo senso siete ancora vittime di tutto ciò.

La realtà è che finché PUTTANA sarà per voi un'offesa non riprenderete mai il potere.

Poche idee ma confuse insomma.

Un saluto cattedratico
Il Prof. Calamaro

PS: per Bionda che si riferisce ai figli. Siamo sinceri, quando il pupo è piccolo assai è legato alla madre in modo impressionante.
Ma appena cresce è bello occuparsene, eccome se è bello, che poi mammina si riposa che dopo ci penso io....

Cavalier Amaranto ha detto...

Per Bionda, non per fare delle differenze sul sesso, per carità, leggendo il mio blog si capisce che sono per la parità, ma secondo te ci sarà un motivo se le BAMBINE iniziano ad avere quel rapporto speciale verso la figura maschile di riferimento a 4 anni? Ovviamente per i primi mesi di vita non nascondiamoci l'infante ha più bisogno della madre che del padre.

Questo certo non lo solleva dagli obblighi di aiutare in altro modo, occupandosi della casa ad esempio, o altre realtà che possono sgravare di molto l'impegno genitoriale.

Veniamo al post, quello che denunci è un difetto tutto italiano, in altre zone europee avere una donna non significa farsi la sguattera.

Alla prossima.

Sexybility ha detto...

Kermit, le mamme hanno la loro responsabilità, senza dubbio!

Bionda ti capisco. Conosce bene gli uomini poltroni e pure divani! E gli altri, quelli che "scendi dalla credenza, Pietro..." e loro belli spaparanzati sul divano. Lo so perché mio padre è così. E hai ragione, bisogna sforzarsi di rompere i coglioni e abituarli a fare tutto come noi!

Peppinooooo :D
quello che dici non è del tutto sbagliato...da che mondo è mondo però il posto della donna è dentro casa, al focolare. Ma è passato un bordello di tempo da qualndo non è più così, si potrebbe tutti quanti fare uno sforzo per capirlo su! U_U
Ma quale bello e bello, c'è pure la merda da spalare, mica ci potete giocare e basta coi bambini! èèè! xD


ciao Cavaliere :D
ti dò pienamente ragione sui maschi "esteri"!!