venerdì 23 marzo 2012

The National Anthem - Porno Music


Parlo sempre di questa canzone
come del bordello più bello che abbia mai
sentito, perché è un bordello, su questo
non c'è dubbio. Ma è comunque armonico.
E quando sono incazzata,
quando mi affaccio sul pozzo buio 
che ho dentro,
mi piace ascoltarla pensando che 
il corpo del batterista che suona sono io,
sono io quelle braccia che picchiano 
sul piatto.
Potrei godere all'infinito se 
davvero fossi quel batterista.
Ve l'ho detto che ho preso i
biglietti per la loro data romana,
vero?

1 commento:

Anonimo ha detto...

http://www.maps.google.com/ - [url=http://www.wikipedia.org/]wiki[/url]
mail