venerdì 25 gennaio 2013

L'amore al tempo della precarietà





Questa canzone è uno dei più bei regali 
che mi siano stati fatti.
Una gemma.
Sapere che gli ha fatto pensare intensamente a me
è una gemma.
Sfrecciava in macchina per venire da me e la
cantava a squarciagola. Un'immagine che non ho
vissuto, che pure mi è familiare.
E il tempo del primo incanto, per una coppia oggi dura poco,
ci si trova subito catapultati nella realtà difficile,
nella precarietà della vita che a volte scolora i giorni
della nostra generazione,
nell'asfalto granuloso del contesto quotidiano,
fatto di persone che nove su dieci rompono le palle,
sotto il peso del recente passato sentimentale spinoso,
il timore per il futuro,
la paura cieca di perdersi in qualsiasi modo.
Accanto a te la realtà è mutevole,
e a volte ho voglia di viverti subito, in tutte le cose che possiamo
fare insieme, perché lo so che sono un'infinità,
ho fretta di viverle adesso, sono impaziente;
un'altra parte di me, invece, mi accarezza i capelli
e mi sussurra di godere di tutto questo a poco a poco.
Mi fa quietare, un accenno di sorriso consapevole.
In questo tempo in cui gli innamorati vorrebbero viversi 
in pace, in case fatte per loro, attraverso viaggi in posti da riscoprire,
si ritrovano spesso a lavorare silenziosamente,
l'uno accanto all'altra, in una stanza colorata della loro
voglia di costruire qualcosa.
Insieme.
La "quasi" spensieratezza dei nostri primi giorni mi manca già.

6 commenti:

electricblue ha detto...

La vita è fatta da momenti, tutti diversi l'uni dall'altro. La felicità è una esperienza che viviamo a momenti, non potrebbe MAI essere continua o non ce ne accorgeremmo neppure.
Non esiste vita senza errori e nemmeno coraggio senza paura. Le cose si susseguono, nella realtà, una dietro l'altra e l'una lascia spazio all'altra. Ogni volta.
Quindi non è tempo di rimpiangere nessuna spensieratezza: Tornerà a suo tempo, non preoccuparti. Pensa a vivere tutti i momenti con pienezza, quando lui c'è e quando non c'è. Mi sembra che siate entrambi MOLTO fortunati di aver trovato l'altro... godetevi questo che non ha pari.

E ricordati che l'ottimo è nemico del buono.

Bacio

P.S.: L'immagine che hai descritto all'inizio mi ha fatto tornare indietro nel tempo.... che emozione!

*giugiu-chan* ha detto...

Questo post è meraviglia, tristezza, solitudine e speranza.
Tutto ciò che mi fa andare avanti nel mio Amore. E' forse parte degli Amori in generale.
Un forte abbraccio =*

John Andersson ha detto...

Insieme, é inizio e fine.

Sexybility ha detto...

Electric, grazie. Quanto dici è così vero. Quel l'immagine ti ha fatto tornare alla mente bei ricordi? Ne sono felice.

Giugiu-chan, ma quanto dei dolce? :) grazie dell'abbraccio, che fa sempre bene. E uno forte è per te.

John ... Un po' mi intristisce...

L. ha detto...

La signorina Sexi è ragazina intelligente e sa quali domande attendono una risposta da lei. Non svicoli, dunque, e vada avanti serena, che la vita è piena di tempo.

Sexybility ha detto...

Forse tu non lo diresti, ma io sì, quanto sei amorevole, caro signor L.