venerdì 12 ottobre 2012

Forze di quale ordine?





No, ma dico avete sentito di quel bambino portato
via dalla polizia come fosse un malvivente
a causa dei continui dissidi dei suoi genitori?
I poliziotti di questo paese di merda, hanno mai
avuto un'infanzia?
Hanno dei figli?
Qualcuno di loro ha mai avuto la disgrazia
di avere i genitori separati?
I poliziotti di questo paese di merda hanno
per caso un fottuto cervello o hanno preso/dato
troppe manganellate?
Due genitori separati animati dall'odio;
un padre che sommerge la madre di denunce, tutte archiviate.
Una stupida ordinanza che vuole separare un figlio
da sua madre affinché resti in un ambiente
neutro dove potrà riallacciare i rapporti col padre.
MA SIAMO MATTI???
La madre ha il delicato compito di facilitare,
di spianare la strada ai rapporti dei suoi figli
col padre, anche se è uno stronzo, ahimè,
ma io vorrei capire in quale caso un bambino deve essere
traumatizzato così! Portato via dalla scuola come
un delinquente, tenuto per braccia e gambe e
separato dalla sua famiglia.
I sensi di colpa non gli daranno tregua.
Si chiederà perché è stato portato via così, 
cos'ha fatto di male.
Paese di merda.
Forze dell'ordine di questo cazzo.

8 commenti:

John Andersson ha detto...

Schifo. Vomito.

Anonimo ha detto...

Di sicuro é una storia tristissima.
Peppino

Roby ha detto...

Più che persone dei servizi sociali
sembra siano intervenuti i nuclei
armati antiterrorismo.
Credo che la democrazia e la libertà
e l'uguaglianza non appartengano più a questo che nonostante tutto considero il più bel paese del mondo
per colpa di perfetti MAFIOSI.

Inneres Auge ha detto...

Lo stato mi fa sempre più schifo, tanti italiani ne sono sempre più complici.

kermitilrospo ha detto...

amen

vipero ha detto...

padre di merda. madre di merda.
gli altri attori sono talmente intrisi nella merda da non saper più distinguere.

UnLupoinToscana ha detto...

Peraltro ormai la legge impone un affidamento condiviso e il fatto che invece destinatario del provvedimento sia stato solo il padre, fa pensare. Dietro ci deve essere davvero una storiaccia di quelle pese, al di là dell'episodio gestito da schifo.

UnLupoinToscana ha detto...

Peraltro ormai la legge impone un affidamento condiviso e il fatto che invece destinatario del provvedimento sia stato solo il padre, fa pensare. Dietro ci deve essere davvero una storiaccia di quelle pese, al di là dell'episodio gestito da schifo.