mercoledì 20 giugno 2012

#194saved | La legge italiana sull'aborto è costituzionale



 Oggi la Corte Costituzionale ha dichiarato costituzionale la 194, 
la legge che regola l'aborto in Italia.
Cos'altro si può definire costituzionale in questo Paese?
Se rileggo la Costituzione Italiana ho la sensazione di avere 
sotto il naso l'esatto elenco di ciò che l'Italia non rappresenta più.
L'Italia non è più una repubblica fondata sul lavoro
ma sulla precarietà, su contratti chiamati
come il verso di una gallina e sulla disoccupazione.

Art. 4
La Repubblica riconosce a tutti i cittadini il diritto al lavoro 
e promuove le condizioni che rendano effettivo questo diritto.  

Ah sì? Aah, il diritto al lavoro...sublime conquista conseguente alla
Rivoluzione Francese, oggi dimenticato da tutti...

Art. 9
La Repubblica promuove lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica e tecnica.   

Ma davvero? E come? Tagliando i fondi all'Università, alla Ricerca
e a tutto ciò che è cultura, Musei, Fondazioni, Pinacoteche e quant'altro?

Per me la Costituzione è un testo sacro,
violentato sin troppe volte dal precedente governo e forse pure da questo,
è un peccato, visto che resta uno dei testi più belli di sempre.
Detto da una che ha studiato Lettere, quindi potete fidarvi almeno un po'.

12 commenti:

Roby ha detto...

Sei MERAVIGLIOSA. Quando scrivi della costituzione testo SACRO
Oppure testo bellissimo per le sue parole semplici che tutti possano capire (tranne personaggi politici che fanno finta di non capire,politici che infangano ogni giorno la NOSTRA TERRA )

TI ADORO

Atrox78 ha detto...

mi prende il mal di stomaco ogni tre per due in questi giorni quando sento parlare di democrazia costituzionalità (in italia) alla fine mi accontento di ripensare agli eventi storici 1789 e 1929 due situazioni simili in due paesi diversi due soluzioni diametralmente opposte... due risultati opposti ovviamente... la strada la stanno scegliendo loro....

Estrella_Marina ha detto...

Embé, sono stata impegnata tutto il giorno nella giusta causa..:-))

S. ha detto...

A onor di cronaca la legge era già Costituzionale...
Era stato posto un ricorso ai sensi dell' art.4 della Costituzione da parte di un giudice tutelare del tribunale di Spoleto, che se fosse stato trovato ammissibile avrebbe compromesso tutta l' impalcatura della L. 194.

S. ha detto...

Sorry art.4 della stessa L.194.

UnLupoinToscana ha detto...

Bè frutto - forse necessario - di un compromesso tra posizioni ideali molto diverse; tanto che al tempo un democratico autentico come Arturo Carlo Jemolo ne criticò diversi articoli per la loro indeterminatezza e verbosità. Quindi si può discutere anche di questo. Semmai ritengo che in questi ultimi anni la Costituzione sia stata attaccata per motivi tutt'altro che nobili e certo non con intenzioni "intellettuali". Le regole in Italia sono mal viste e si tenta di piegare le esistenti ai propri interessi non sempre confessabili. Così, al di là dei suoi limiti, è stato con la nostra Costituzione che fin tanto esiste va rispettata e comunque non vuol dire debba essere stravolta. Chi ne ha sottolineato le "ombre" spesso lo ha fatto perchè aveva interessi appunto poco confessabili e lo ha fatto spesso riguardo gli articoli più condivisibili........ (mo'non voglio più scrivere nelle vesti di laureato in legge ma dottore in maialeria. Su, torniamo all'antico!)

Sexybility ha detto...

Roby grazie, mi riempi d'orgoglio :D

Atrox, a me p venuto in mente pure un certo libro sul diritto al lavoro, un dibattito del parlamento francese che mi è toccato studiare ma che poi mi ha appassionata da morire. Tempi troppo lontani!

Estrella veramente??? :DD che brava!!! che fai di preciso? rispondimi in privato alla mail se ti va :D

S., che bel blog hai!!! Sì, sapevo la storia, ho pubblicato il link della notizia pure su twitter, non appena ho letto. Ho tirato un sospiro di sollievo, anche perché negli ultimi anni è successo molto spesso che questa 194 venisse minacciata.


Lol! Ok Lupetto, da domani si torna porconi xD

Inneres Auge ha detto...

Per me non è un testo sacro, è semplicemente fallace dato che è stato scritto da esseri umani. Per altro a scrivere quella Carta hanno contribuito anche dei criminali che oggi la sinistra considera dei miti. Tutto sommato è un testo che a parte qualche logico "aggiornamento", nei suoi punti fondamentali ovvero i primi 12 articoli sarebbe degno di un paese mediamente civile. Quella Carta fu un compromesso tra tutte le forze politiche e la cosiddetta società civile che sicuramente era più partecipe di oggi. Io non so se sia una delle più belle costituzioni, poiché altre non ne ho lette ma se fosse veramente applicata questo paese non si chiamerebbe Italia

Atrox78 ha detto...

IL problema sta proprio lì... i nostri cuginetti son nati con una rivoluzione... noi invece abbiamo fatto fare un giro a un migliaio di persone tra le altre cose finanziato dall'Inghilterra... risultato spostare tutte le ricchezze e risorse dal sud al nord... poi l'altro problema è che abbiamo uno staterello di merda che rompe i coglioni su ogni nostra questione politica... e non è ne Seborga ne S.Marino...aaaaaaaaaaaahhh cazzo sono il solito "comunista" scusa....mi infervoro troppo

Insight ha detto...

Incredibilmente mi trovo d'accordo con Inneres Auge. Spesso si tende a confondere la costituzione del primo dopoguerra, quindi frutto di quei tempi, con una specie di vangelo laico. No: le religioni hanno i testi immutabili come Vangeli, le Bibbie, le Torah o purtroppo il Corano. Questa santificazione della costituzione (uso il minuscolo apposta) è solo strumentale. Nell'argomento specifico direi che stranamente la 194 è una buona legge che non necessita di modifiche in nessun senso. Tuttavia dire che la possibilità, la libertà di abortire è una scelta di civiltà è (secondo me) fuori luogo.
A meno che non si prenda coscienza che la nostra è una civiltà morente e che celebra aborto ed eutanasia come conquiste.
E' declino, è decadenza, la cara vecchia Europa si sta suicidando, il mullah è alle porte.
Il numero è potenza, lo sanno i musulmani e lo sanno i cinesi.
Ok la libertà di scelta ma ogni volta che un feto viene grattato via dal cucchiaio perchè nessuno ha voluto aiutare una madre (che credo ne avrebbe fatto volentieri a meno)... è un passo in più verso il baratro.
Niente di cui vantarsi.

Atrox78 ha detto...

scusa SEXY ma devo rispondere a INSIGHT... non mi piacciono gli atteggiamenti razisti in nessun caso... sono agnostico ateo come ti piace...adoro il fantasy... quindi quei libri là li ho letti tutti e quella cosa sul corano non mi è piaciuta....leggilo è molto molto simile alla tua bibbia... prima di giuudicare convivi con loro...e prendi il meglio di ogni cultura (non vogli offendere nessuno mi infervoro velocemente)... per ilr esto gli articoli della Costituzione VANNO VENERATI in quanto senza tempo gli articoli non le leggi.... come laico ho il diritto di avere scelta su tutto... non ti sta bene...mondoi di merda... ti faccio un'esempio... ho un'amico a cui è nato un bimbo con una malformazione non hanno fatto esami perchè tifosi del gesù cristo quindi lo avrebbero tenuto.... ecco aspettativa di vita 15 anni massimo... con almeno un'operazione all'anno forse più... è vita questa? CAZZO! ok scusate lo sfogo... incaso atrox78@gmail.com così non imbrattiamo il blog....

Sexybility ha detto...

SACRO, non nel senso religioso del termine, ma nel senso che non andrebbe toccato almeno nei principi fondamentali. Sarà fallace nel senso che va adattato ai tempi e quindi va riformato periodicamente, ma i principi fondamentali di quella costituzione varranno sempre. Io sfido a dire che il diritto al lavoro, la pari dignità sociale, l'uguaglianza di fronte alla legge, di qualsivoglia razza, religione, classe sociale siamo; la partecipazione all'organizzazione del paese, il principio per cui lo stato è e deve essere LAICO, la libertà di religione nel rispetto del prossimo, lo sviluppo di cultura e ricerca, il ripudio della GUERRA come strumento di offesa alla libertà, siano principi "fallaci". Non lo sono e l'illuminismo non è esistito invano, ha inciso su quella costituzione, chiunque l'abbia scritta. C'erano "criminali" come dice Inneres ma anche gente che merita di godere della più alta stima. E veramente, Inneres, se fosse applicata quella costituzione non sarebbe Italia, non ci sarebbero state tante ignominie nel nostro parlamento e quindi nel paese.

Che la donna possa scegliere cosa fare del suo corpo, Insight, io credo sia basilare. L'aborto è una delle cose più atroci per una donna, quello che andrebbe SEMPRE scongiurato, attraverso una sana gestione della propria vita sessuale. E infatti la 194 prevede che lo Stato sia presente per aiutare quelle donne che vorrebbero ma non possono permettersi un figlio. la libertà di scelta va tutelata sia in un senso che nell'altro. Se io non mi sento di avere un figlio è meglio che abortisca nel rispetto del mio corpo in ospedale o in casa, piuttosto che gettarlo nel cassonetto. Siamo d'accordo?
e poi se vietassimo l'aborto ci sarebbe comunque, illegalmente e pericolosamente. Mi sono dilungata troppo, ma ci tengo a dire che non credo la minaccia sia nel "Mullah", ma piuttosto nel popolo cinese, che disattende tutti gli impegni per rispettare la sua gente nel lavoro, nelle libertà personali e che disattende ogni impegno volto a diminuire l'inquinamento atmosferico o la produzione di materiale con l'uso di cose altamente tossiche. Vedo il pericolo nella corsa al petrolio, nell'uso della religione come motivo di guerre e massacri, come strumentalizzazione ai fini di chissà quale causa, che ha sempre poco a che fare con un Dio.