sabato 3 settembre 2011

Il punto L non è una leggenda...


Se c'è un momento in cui essere altruista mi viene proprio bene 
è quello in cui la mia faccia si trova tra le gambe di un uomo.
Che ci posso fare, per me quello è un momento sacro, in cui godo anch'io - tranne quando ho paura di beccarmi il gomito del tennista - e in cui cerco di ascoltare il corpo del mio uomo, il ritmo del suo respiro, i fremiti, i gemiti.
Ci si concentra sempre sul pene, così morbido e poi duro...si cercano i suoi punti sensibili; ma i testicoli non sono proprio da sottovalutare. Da quando mi hanno chiesto di giocarci mi si è aperto un mondo. Li lecco, li prendo in bocca e quando scopo inuminisco le dita e li tocco da ogni posizione possibile, specie quando sto sopra e gli do le spalle.
Quella zona proprio sotto il pene è magia. Bisogna arrivarci piano, per gradi, perché certi maschietti non amano che si vada oltre certi limiti e che ci si avvicini all'ano, ché poi si è meno virili. =_='
Ma spingere delicatamente come solo la lingua può fare...beh...è un ottimo modo per cominciare, provocando un orgasmo particolarmente intenso, come ho piacevolmente scoperto.

Ma se dovete farvi scopare da me, vi prego stuzzicatemi i capezzoli.

16 commenti:

Anonimo ha detto...

ma come una indottrinata come te lo scopre ora??

Sexybility ha detto...

beh, non posso fare quello che voglio con le palle altrui xD ho dovuto aspettare di avere la giusta esperienza e la persona a cui andasse di farlo :)

Fidelio ha detto...

Quando capiterà non temere,sarò pronto for your nipples xD

Ciao.

fabrax ha detto...

l'uccello è sempre l'uccello

SquilibrioDeiSensi ha detto...

C'era un libro di Aldo Busi,mi pare si chiamasse "il paquito"..che parlava proprio del punto di massimo piacere per l'uomo,che si trova dove c'è la prostata.
Sostiene che essere stimolati in quel punto dà molto più piacere di qualsiasi altro stimolo sul pene.
però hai ragione,alcuni disdegnano la zona,preoccupandosi forse della prossimità dell'ano..credo che ciò richiami l'idea di omosessualità..
peccato per loro.
penso che i veri uomini non temano di farti giocare con quella parte di loro..perchè sanno di essere virili...

ciao.

SdS

Sexybility ha detto...

Ahahah, Fidelio! era proprio quello che volevo "sentirmi dire"!! :D
Fabraz...come rimpiazzarlo??? non si può!! questa è una delle poche remore che ho riguardo ad un rapporto lesbo...il pene dove sta????
Sds...AMEN!!! decisamente! sono completamente d'accordo con te!!

nonsòchecazzom'èpreso ha detto...

Il perineo...tu giocaci ed il resto vien da sé. Certo è che avere in bocca i testicoli ti rende padrona assoluta del partner ma non puoi chiedere niente perchè hai la bocca piena :)

Sexybility ha detto...

ahahah! già! :D ma non chiederei nulla in quel momento :) è così bello, mi è piaciuto così tanto farlo che non vedo l'ora di farlo ancora!
in quei momento sono come in trance...una cosa così profana che diventa un momento di sacra dedizione all'altro.... :)

Pisacane ha detto...

Il punto è l'ascolto. Come l'uomo non può abbandonarsi alla propria foga e trapanare il clito con la mano, così la donna deve stare attenta a sentire le variazioni del respiro ad ogni contatto del perineo e dell'ano ...

nonsòchecazzom'èpreso ha detto...

Sesso = Ascolto
Si tromba con le orecchie. Ci sto!

Sexybility ha detto...

ahahah Nonsò, che spirito ;)

Pisacane, hai perfettamente ragione, l'ascolto, come tu giustamente lo definisci, è l'unico modo per entrare in comunicazione con l'altra persona quando si fa sesso...così che l'atto non sia limitato al proprio piacere e al raggiungimento dell'orgasmo, ma che diventi così un momento di comunicazione, in cui si dà e si riceve.

max in ha detto...

L'attenzione dei capezzoli è una delle mie attenzioni preferite, son contento che venga apprezzato! Sono un pò titubante anche io se qualcuna va oltre, ma se la mia "lei" sa quello che mi ci abbandono completamente

Sexybility ha detto...

è strano Max, se mi si toccano le tette mi dà un fastidio enorme, ma se lo si fa mentre faccio sesso amplifica tutto O_O

Sebastjano ha detto...

è bello leggere che fai pubblicità a uno dei miei punti più sensibili. è bello comprendere l'altro, fisicamente. scoprirne il meccanismo

Waterwitch ha detto...

Già già, se i maschietti fossero un pò meno omofobici (almeno dal punto di vista dei gesti), si divertirebbero taaaanto di più!

Sexybility ha detto...

sono perfettamente d'accordo Sebastjano. su entrambi i punti: quella zona va esplorata piano piano e per bene! e poi si, è bello imparare a conoscere cosa dà piacere all'altro ed è bello quando chi fa sesso con noi ci capisce e asseconda i nostri gusti :D

Streghetta mia...sante parole!!