martedì 6 maggio 2014

Culi e campagna elettorale





C'è stata questa vicenda del capo della comunicazione
della lista Tsipras, la quale due giorni fa ha messo 
su Facebook una sua foto in costume, col lato b
in bella mostra e ha scritto ironicamente che lei usa qualunque mezzo perché è 
iniziata la campagna elettorale.
Non riporterò la foto, non lo farò.
Ma Alessandro Gilioli ne ha parlato qui, centrando il punto, 
a mio parere, perché descrive benissimo la difficoltà
di far parlare di questa benedetta lista e dei suoi 
candidati, di far parlare dei contenuti del programma
nel modo giusto, in questa campagna elettorale monopolizzata
da Renzi e Grillo, ahinoi.
Cioè l'anti sesso.

Ora, premesso che se fai ufficio stampa e sei una professionista,
dovresti sapere cosa succede ogni volta che dai in pasto
agli italiani la foto di una bella gnoccona...

Non ci mettere il culo.

Perché sennò diranno che vuoi solo metterti in mostra, che non
riesci nel tuo lavoro, le bacchettone ti urleranno contro e io
 - che sono femminista - 
che dopo anni e anni a dire che le donne non sono solo veline
e che in questo paese diventa ministro solo chi ha certe 
qualità e non certo il cervello,
poi arrivi tu e pare che abbiamo scherzato.
Non andiamo dietro alle utopie,
siamo realiste.

Sei una bella donna.
Mettici un bel sorriso, un primo piano.
Perché noi di sinistra, oltre ad avere un bel culo
- ché so' bbrave tutte!! -
CI ABBIAMO I CONTENUTI!

Vorrei sottolineare che, nel caso in questione,
non è stata data via.
Cioè è inutile che poi arrivi tu, che sei un po' un cazzone
e mi paragoni la ragazza in costume a quelle di Forza Italia.
E' una foto, non è un pompino.
E' una donna che per ironia, per disperazione,
per edonismo
- cazzi suoi, anche -
ha scelto di comunicare così.

Ha sicuramente acceso un faro in più
sulla lista Tsipras.
In Italia va così, o giochi bene a calcio
o hai la figa.
Altrimenti non ti si fila nessuno.

9 commenti:

S. ha detto...

più che criticare la ragazza,
è la stampa ed i mass-media che dovrebbero farsi schifo da soli...
se avessero correttezza nello svolgere il loro lavoro e, non solo servi di partito, dovrebbero fare quello per cui sono pagati, cioè informare...dunque massimo disprezzo per una categoria oramai stravenduta.
del resto il nostro governo regge taluni giornalai, cmq almeno la ragazza ha reso visibile, con una innocentissima foto del mare, la sua lista, riconfermando di quanto gli italiani, siano lontani anni luci da qualsiasi forma di maturità civile.Viva il culo, e non le faccie di culo che imbrattano dovunque.

Atrox78 ha detto...

Con il passare del tempo son sempre più Anarchico e meno si sinistra...

Do una mano politicamente a chi ha un'idea che mi piace e l'appoggio solo per quell'idea per il resto gli tiro merda in faccio... mi son veramente rotto...

L'Italiano medio si merita un vero ventennio di dittatura, di morire di fame, di non possedere nullase non un cellulare e una TV...

E poi diciamocelo, già all'università, nella bacheca dove cerchi un coinquilino (sottolineo O) se il tuo annuncio era corredato da una foto con tette di fuori veniva preso in considerazione altrimenti no... viviamo in un paese di repressi del cazzo non ci si può lamentare... le guerre si vincono con i soldati che si Hanno a disposizione, se hanno un bel culo oltra a un bel cervello... e il nemico sbarella per i culi... per avere il mio voto dovranno fare molto di più e nulla di natura sessuale e neanche economica...

Neerea Nix - la fenice rinata ha detto...

Al di là dell'oppportuno o meno, adesso tutti sanno chi è la candidata in questione, almeno di nome. In un paese come il nostro, dove le idee contano poco e le idee politiche forse anche meno, come darle torto?

Insight ha detto...

avrei voluto leggere il tuo post se si fosse trattato del culo della Minetti.
Ma che dico?
Qui (e solo qui, a sx) ci sono i contenuti!
Su uno yacht.
Suvvia, che sarà mai, sono solo "compagni che sbagliano".
Come sempre.

Sexybility ha detto...

La Minetti, stando al processo... altro che foto. Vogliamo dire che è uguale? Non ho scritto mai una parola sopra la Minetti, eppure di porcate su di lei se ne sono dette a palate.

Le donne, a sinistra, si distinguono per i contenuti, storicamente. Pensiamo a Nilde Iotti. Bei tempi andati.
Certe ministre di adesso non me le spiego, ma non sono di sinistra. La Mussolini, la Meloni, ammetto che abbiano i contenuti, anche se non li condivido. Ma poi? Le altre? La Carfagna? La Prestigiacomo? La Minetti? La Biancofiore? Ti colpiscono i contenuti? Pensi che siano lì per i contenuti?

Ho criticato questa "compagna", che, mi riferisco al commento precedente, non è candidata, è il capo dell'ufficio stampa della lista Tsipras in Italia.

Anonimo ha detto...

Ma tutte 'ste donne di sinistra dove sono? e con quali contenuti? Vabbè comunque ormai non è neanche più necessario saper giocare bene a calcio, visto il livello medio dei calciatori italiani.
Quest'ultima solo per info, cara Sex.
Con immutato piacere di leggerti GQ

UnLupoinToscana ha detto...

Ti dirò, secondo me la Bacchiddu faceva bene ad evitare, ma è pazzesco che si sia creato un caso mediatico del genere per una foto, magari pure postata con un eccesso di malizia o chissà cosa (sempre nella considerazione che saranno pure affari suoi o del suo partner). Parimenti assurdo che per una foto, maliziosa finchè ci pare, sia stata linciata trattandola come una puttana. Ha ragione - ex intervista del Fatto - che in Italia c'è qualcosa che non va: la solita mentalità che spinge a guardare dal buco della serratura e a moraleggiare ad minchiam. Tra l'altro i paragoni con le berlusconiane non stanno nè in cielo nè in terra: lì c'era un palese scambio favori sessuali - potere politico. E quindi evocare la prostituzione ci stava e ci sta tutta. Qui tutt'al più la tipa ha fatto una cazzata e ha peccato di cattivo gusto. Capirai che scandalo. Per il resto la mia prima reazione nel vedere la foto non è stata affatto scandalizzata. Ho detto: ma che bel culo polposo, beato chi se la ripassa. Commento maschilista? Non so, ma certo la cosa è finita lì e mi son ben guardato dall'accodarmi alla banda delle prefiche e dei moralisti di 'sta minchia. Per farli indignare ci vuole un culo. Ragion per cui c'è da sospettare che ragionino col culo. Ciao bella donna.

Sexybility ha detto...

GQ scopri CELESTE COSTANTINO.
Merita. E' una donna di sinistra come poche, al momento.

Lupo, sottoscrivo il tuo commento parola per parola.

Sexybility ha detto...

Ah! Celeste Costantino è Sel. Io no. Cioè io non mi accosto al comunismo ed epigoni vari. Ma lei veramente mi ha conquistata.