lunedì 28 novembre 2011

Ma un bel dildo sulla poltrona dell'ufficio?



Sai che pacchia andare al lavoro.
Si lavorerebbe meglio, con un clima più disteso.
Certe donne, poi, sarebbero come rinate, il miele al posto del sangue nelle vene.
Gli uomini la fanno la pausa sega, no?
Per noi donne starebbe proprio bene un bel dildo rosa di gomma non troppo morbida 
che fuoriesca dalla pelle della nostra poltrona.
Da sedercisi sopra quando si è un po' tese, un po' di su e giù senza mugolare troppo, ché poi si disturba.
E poi si torna al lavoro più traquille, magari dopo un bel caffè macchiato.
Se fosse così riuscirei a soddisfare la voglia che ho adesso,
il bagno dell'ufficio proprio non ispira...

23 commenti:

fabrax ha detto...

sti dildi saranno pratici, comodi, ma l'uccello, quello vero, non ha eguali

Sexybility ha detto...

EBBE'!!
ti dirò, c'è un collega che mi scoperebbe volentieri...ma questi comportamenti non sono ben visti da queste parti...il Vaticano è troppo vicino Fabrax!!! help!!

fabrax ha detto...

ahahahahahahahahahah...

DolcePrinciFessa ha detto...

beh io a volte un giretto in bagno me lo concedo ;-)

Sexybility ha detto...

Ciao Dolce! :D
beh, forse sarà più accogliente ;)
io proprio non riesco a masturbarmi impiedi...o forse la disperazione un giorno mi porterà a fregarmene di tutto e a concedermi una coccola anch'io! :D

Sir Stephen ha detto...

Finalmente un tema caldo e interessante ... ma ci sono diverse soluzioni alternative al dildo aziendale: un dildo portato da casa, magari in tinta con il maglioncino, un discreto ovetto vibrante vaginale, o un sofisticato vibratore wi-fi telecomandato ...

Atrox78 ha detto...

Mha io se faccio sesso in pausa pranzo (con la mia compagna) invece di riposarmi in quella mezzoretta rimango ricoglionito tutto il pomeriggio (non che cambi troppo effettivamente)

nonsòchecazzom'èpreso ha detto...

Sante parole!!!

RedNotes ha detto...

Il divano del mio ufficio ti andrebbe bene? Magari stai più comoda...

Waterwitch (Marina Lucchese) ha detto...

Pare che l'arrapatina non passi eh?

Aedes ha detto...

Confermo che non passa, Mari...Sexy, mi permetto di estendere la tua idea: ma sulle sedie all'università no?
Concordo con Fabrax, anche se... non sarà MAI la stessa cosa...

nonsòchecazzom'èpreso ha detto...

sulle sedie dell'università si studia non ci si trastullaaaaaaa

postacasella ha detto...

eppure immaginarti con un ovetto vibrante assolutamente non comandato da te.... :)

Aedes ha detto...

Nonsò, cosa è più grave, trastullarsi all'università o al lavoro?!?! :D

Titaniumx7 ha detto...

si potrebbero fare delle salette apposite... ahahahah
io a natale dovrei regalarne a pacchi, qui è pieno di donne acide.

nonsòchecazzom'èpreso ha detto...

all'università. non ti pagano!!

Kaiman ha detto...

Una volta si parlava del direttore della felicità o di qualche figura del genere, tra le varie attività avrebbe dovuto anche occuparsi di sostituire i dildi secondo me.

Sexybility ha detto...

postacasella! stuzzicante l'idea dell'ovetto vibrante comandato da qualcun altro ;)))

Kaiman...vorrei fare la direttrice della felicità :)))

Kaiman ha detto...

Ok allora quando ti assumono mi preoccuperò di scriverti o di mostrarti la mia felicità ahah! =)

Sexybility ha detto...

ahahahahah! xD e io mi occuperò della tua!!

Kaiman ha detto...

Si dovresti farlo, ho anche lasciato la lettera d'incarico sulla tua scrivania...e non trovandola più, suppongo anche un bel pezzo di lingua tra le tue succose cosce! =)

Sexybility ha detto...

argh O__O Meglio non farmi fare certi pensieri sconci al lavoro! muahahahah! :DD

Kaiman ha detto...

...E dove li vuoi fare? Il lavoro a quello serve, visto che non si guadagna un cazzo ahah!
Ormai la lettera dovrebbe esserti arrivata, non so se era anche di tuo gradimento. ,)