lunedì 23 settembre 2013

Masturbazioni letterarie



A che età avete cominciato a masturbarvi?
Io ho sentito il primo formicolio abbastanza presto e sono salita
a cavallo di una sedia per assecondarlo.
C'è chi si tocca guardando video su Youporn,
chi vedendo interi film, qualcuno userà ancora le riviste...?
E c'è anche chi si masturba leggendo.
Ci sono cose che le ragazzine non possono proprio fare,
tipo vedere pornazzi senza essere beccate con vergogna,
per tutto il resto ci sono i fumetti giapponesi
e la letteratura erotica.
Da piccola sentii irresistibile il desiderio di toccarmi
mentre leggevo i racconti di Ercole Patti,
l'autore di Un bellissimo novembre,
vi ricordate?
A Patti piacevano gli amori un po' incestuosi,
quelli dei primi fremiti giovanili,
come la cugina invitante o la giovane zia procace.
Io china sul libro, a pancia in giù e una mano sotto.

Il fumetto che mi faceva bagnare invece era
Dna 2, di Masakazu Katsura.


...insieme all'intramontabile Kimagure Orange Road,
mai visto un personaggio più bello e sensuale
di Madoka.




C'è chi mi ha confidato di essersi fatto le seghe leggendo De Sade.
Io mi eccito al solo pensiero di lui con il libro in una mano
e il pene nell'altra. E lo sperma.

10 commenti:

unblogdim ha detto...

De Sade è sempre De Sade :)

wutternach ha detto...

mastrubarsi leggendo è un must!

Rosalie ha detto...

La narrativa erotica è la mia passione! Mi eccito praticamente con tutto, basta che sia scritto bene.
Però la prima e unica volta che mi sono toccata con de Sade è stato leggendo la scena di "Juliette ovvero le prosperità del vizio" in cui c'è il menage a trois con le due novizie e la badessa. Adorabili! ^.^

UnLupoinToscana ha detto...

Uhm.....io se non ricordo male con Anais Nin. E comunque da giovane giovane con fumettacci che dovrei andare a recuperare. Non ricordo esattamente di chi ma ti assicuro tremendi (non mi riferisco affatto a quella roba tipo Lando e Jacula). Poi sono passato ai video (immagina il genere) e infine me la sono sbrigato da solo col mio blog. Ricordare, scrivere di getto ed eccitarsi. ;)

baffobp bp ha detto...

Beh da ragazzo grande ispirazione me l'ha data "Porci con le ali". Poi sono passato a Bukowski letto con i Doors nelle cuffie o certi fumetti che trovavi su Frigidaire(per questa lettura erano meglio Led Zeppelin e Pink Floyd)

Sexybility ha detto...

E bravo wutternach!

Rosalie!! Credo fosse lo stesso libro di cui parlavo nel post :D e pensare che io ne portai delle parti all'esame di letteratura italiana!

Lupone, chi fa da se, fa per tre ;)

Vado a curiosare du Frigidaire!

Inneres Auge ha detto...

io ne ho parlato nel blog della mia prima volta.

Per quanto riguarda la letteratura, ricordo che attorno ai 12 anni (quando il sottoscritto era candido) i miei compagni di merende riciclavano dei giornali in cui c'erano fotoromanzi. Ricordo perfettamente quello in cui c'era un'orgia in un'auto d'epoca. O quello in cui un vecchio con la panza si scopava una bella figliuola.

Io sono sempre stato affascinato dalle bocce di Fujiko

Atrox78 ha detto...

La prima volta molto piccolo ma non ricordo quanto... da allora fino a che non ho trovato una ragazza penso tutti i giorni nessuno escluso...
Sono pigro quindi uso la letteratura erotica (in quel frangente) solo se qualcuno la legge per me... la pornografia la uso quasi sempre assieme alla mia compagna... ehm no non posso mentire... adoro i film porno demenziali ecco quelli li guardo da solo ma solo per scompisciarmi dalle risate....

electricblue ha detto...

Intanto Sade è stato un grandissimo scrittore con uno stile proprio e con grande arte del linguaggio, e questo malgrado sia ricordato solo per il suo essere libertino.
Io ricordo di avre utilizzato a letto (ma non da solo) "la filosofia nel boudoir. la giovane Eugenie educata da due simpatici maiali, Madame de Saint-Ange e il Conte de Dolmancé. Solo la prima parte, però... le descrizioni erotiche. Le invettive contro chiesa e morale le lessi apparte..

Anonimo ha detto...

Quando ero ragazzino, in campagna, lungo i fossi, trovavamo brandelli di giornali porno.

Bei tempi.

Dna2, ero più grandicello. Li ho ancora.

Commosso, ti saluto con l'altra mano

Peppino Sbarazzino