mercoledì 27 febbraio 2013

L'amica gelosa




Io non capisco perché quelle che "in teoria"
si definiscono amiche di un uomo, diventano gelose 
se lui si mette con qualcuno.

Sono io l'anormale che, se un amico trova una donna,
sono felice per lui e non gli rompo i coglioni? 

Per esempio non faccio battutine che potrebbero ferire
o dare fastidio, non sarei ambigua, non cercherei di affermare 
a tutti i costi il nostro legame, userei molto tatto pure 
per parlare di sesso
- perché io parlo sempre di sesso -
cercherei di essere amichevole, 
per fare capire loro che le rispetto e cose così.
Sono io l'anormale?
Cos'è questa possessività nei confronti degli amici,
cosa nasconde? Non è per forza amore,
è forse solo una scopata che ti è rimasta qui?
*Si porta il dito in gola*
Oppure è semplice insicurezza, paura di perdere l'altro, 
                                                   desiderio di esclusività, per così dire.
Certe, poi, sono quelle che noooo, 
non toccherebbero l'amico nemmeno con un manico
di scopa, ma se lui trova una donna
si comportano come se l'amico fosse ancora single o fanno
scenate di gelosia stile arpie a cui manca il cazzo.
Perché si sa, quando non c'è il cazzo il tasso di 
acidità di una donna cresce a livelli spropositati.
E' già difficile "monopolizzare" i genitali e i sentimenti 
della persona con cui vuoi stare, 
cercare di controllare pure quelli degli amici mi
pare un po' una stronzata.
Eh.

7 commenti:

Who is? ha detto...

eh be' direi...

UnUomo.InCammino ha detto...

Ehehe

Il bocconcino approdato ad altri fiordi dell'eternità diventa improvvisamente appetitoso.
Psicologia un po' del cazzo.
No, in questo caso che si dice? :)

Femmina Gaudente ha detto...

Amiche stronze? Un ossimoro bello e'buono. Ma la padrona di casa ha descritto esattamente quello che succede quando l'amica diventa l'arpia. Io non so quali sentimenti animano queste amiche arpie ma so quali sentimenti abitavano nella mia anima quando da amica diventavo amicarpia .... E non erano proprio di amicizie. Io ero gelosa e come tale mi comportavo. Pertanto prendendo a campione in mio unico dato statistico a disposizione ritengo di poter affermare che le amiche se diventano amiche arpie lo fanno perche' sono stronze!

Contro ha detto...

Parafrasando il detto "tutti possono avere successo tranne i nostri amici" (aka perché altrimenti poi ci rode), a volte è difficile essere SINCERAMENTE felici per gli altri, soprattutto se non si è felici con se stessi... come nel caso delle arpie!

Anonimo ha detto...

Ma voglio dire, se sei un'antica e non gliela dai che amica sei?

P. Calamaro

electricblue ha detto...

Trattasi di gente incapace di avere una vita propria (anche se apparentemente ne ha una e magari anche di successo) che riesce a vivere solo avvinghiandosi da parassita a quella degli altri.
Malattia assai diffusa e non solo tra le donne.... anzi!

Bisognerebbe spiegargli che "voler bene" significa "volere il bene dell'altro", non il proprio.


Non ci pensare. Guarda e passa!

Sexybility ha detto...

"Il bocconcino approdato ad altri fiordi dell'eternità diventa improvvisamente appetitoso."
uomo in cammino, è così!!

hihihi Femmina Gaudente, un pizzico di stronzaggine è innegabile in questi casi :)

Contro, cavoli se è raro riuscire ad essere felici per gli altri!!! ho visto amici di vecchia data assecondare meccanismi negativi che rendevano i loro amici schiavi...brutte cose.

Electric... passiamo avanti :D