giovedì 14 aprile 2011

Degli incovenienti di voler trombare con un collega di lavoro





Dico io...ci può essere una situazione più imbarazzante e frustrante? Hai dei colleghi interessanti e non ci puoi fare proprio nulla. Uno è bello da togliere il fiato, stronzo in modo direttamente proporzionale, te lo faresti lì, sulla sua sedia di pelle armata di tacchi, manette e frusta e non lo puoi fare. E di quell'altro? vogliamo parlare di quell'altro? Quello lì, un po' in carne, che ha rotto da poco, così desideroso di coccole (leggi sesso), che cerca qualcuna con cui uscire, perché si sente solo. Magari ha anche la voce un po' perversa, che ti si insinua nelle mutande senza che neanche tu lo voglia. Sai che potresti porre fine alle sue sofferenze, sai che gli regaleresti la migliore fellatio degli ultimi anni!!!! E invece niente. Lui è condannato a restare con le palle piene e tu buona buona, seduta alla scrivania, con le gambe accavallate. Stando attenta a non eccitarti troppo ché poi ti viene di dondolare sulla sedia e assecondare un certo desiderio.
Non si può andare a letto coi colleghi, non si può, ché poi sei la puttana di turno.
E tuttavia continui ad immaginare come li scoperesti, sei curiosa del loro odore quando ti sia avvicinano, fai delle fantasie  sulle loro labbra, che fissi senza farti notare.
Se non è masochismo questo, cos'è??
Vado ad affilarmi le unghie...stasera aperitivo vicino all'Eur. Qualcuno di voi viene?

10 commenti:

Birraesentimenti ha detto...

uuhh.. ne so qualcosa io di sesso con un collega... cmq si non va bene.
Il sesso è stupendo, ma a lavorare, no. Ti scombussola, ti confonde, abbassa le difese. Soprattutto se è sesso segreto. Cazzo che palle!! Societàdimmerdaaa ;)

*Ayumi* ha detto...

ahahahah! come hai ragione! :D
e pensare che sono quelle le persone con cui passi più tempo, con cui è più facile che possa nascere qualcosa, al livello amicale, sessuale, sentimentale, sensazioni belle e brutte.

c'est la vie :D

Birraesentimenti ha detto...

Vivere le sensazioni appieno è sempre la cosa migliore da fare anche in questo casi, si.

Eva Bì ha detto...

There's nothing better than masturbating at work ;)

*Ayumi* ha detto...

Birretta...è proprio questo quello che mi chiedo io...ossia, vale sempre la pena vivere le proprie emozioni fino in fondo? oppure esiste un caso in cui è bene non farlo e trattenersi? (che brutta parola....)

Eva Bì!! ahah! peccato non riuscirci! se non sono nel mio lettone non mi viene...anche se...se ci fosse davvero la pausa masturbazione al lavoro saremmo tutti più tranquilli, ci scommetto!

Eva Bì ha detto...

Ahahahah cara Ayumi io è un periodo che non riesco nemmeno a farlo a letto! Sarà che ho scaricato il vibratore a causa della tensione pre esami ;)

*Ayumi* ha detto...

looool! è probabile!!
allora bisogna tornare ai vecchi sistemi..... xD

UnLupoinToscana ha detto...

ne so qualcosa: erezioni frustranti con collega pezzo di fica, impegnata e non disponibile, malgrado le piaccia come uomo. Oh a Roma ci "vengo", fammi sapere ;)

Sexybility ha detto...

hihihi! che bel senso dell'umorismo che hai, Lupo ;)

ispirazione ha detto...

Ma tu una mail non c'è l'hai?
Potrebbe essere piacevole chiacchierare...con...TE!!!